COOPTERR 

 

Il progetto – COOPTERR: Education in Territorial Cooperation Practices through Culture and Social & Solidarity Economy in Europe (2020-2022)

COOPTERR ha come obiettivo principale quello di scambiare buone pratiche di cooperazione territoriale, favorendo, attraverso momenti formativi, il rafforzamento delle competenze dello staff e dei volontari di organizzazioni che lavorano nel campo della cooperazione territoriale, specificatamente in ambito culturale.

Partenariato strategico per l’educazione degli adulti, il progetto Coopterr è finanziato dal Programma Erasmus+ e riunisce sei partner europei, per 28 mesi: CRIES (Romania), Fekete Sereg (Ungheria), Largo (Portogallo), Solidarius (Italia), RIPESS Europe (Lussemburgo), UFISC (Francia).

Attività: 6 mobilities della durata di 3 giorni per condividere esperienze, pratiche e conoscenze nella cooperazione territoriale, sperimentando approcci cooperativi e innovativi per lo sviluppo locale.

Ad emergere, nel quadro delle Capitali europee della cultura, che coinvolgono in questi anni proprio alcuni dei paesi partner, saranno i temi dello sviluppo sostenibile, dell’inclusione, dei diritti umani, della diversità culturale e dell’economia sociale solidale.

Il progetto COOPTERR, infatti, si basa sul pensiero condiviso che non ci può essere una vera trasformazione economica e sociale senza una profonda trasformazione culturale, una trasformazione dell’immaginario con cui pensiamo la nostra vita, il lavoro, la società, i nostri territori e attraverso cui viviamo le nostre relazioni.

 

Flyer

 

Coopterr
Seconda Mobility: Rete locale di cultura

Seconda Mobility: Rete locale di cultura

Dal 4 al 6 luglio si è svolta a Lisbona la seconda Mobility del progetto Coopterr, finalmente in presenza! Ospitata dai partner portoghesi – Largo e Gepac - la mobility ha coinvolto circa 20 persone, gruppi provenienti dall’Italia, dalla Francia e dall’Ungheria per...